Articoli

I MIGLIORI POSTI A ROMA PER MANGIARE LA MIGLIORE CARBONARA

Come si fa la pasta alla carbonara?

La pasta alla carbonara non è solo uno dei primi piatti più deliziosi e antichi della cucina romana, ma anche il piatto più ricercato nelle app di consegna A DOMICILIO. Apprezzato e imitato in tutto il mondo, le sue origini sembrano risalire a poco dopo la seconda guerra mondiale. Alcuni collegano la creazione del piatto con l’arrivo di soldati americani che hanno introdotto la pancetta e uova  in polvere. Altri, come  il grande ristoratore italiano Luigi Carnacina, ha sostenuto che è stato preparato dai taglialegna durante le loro pause.

Esistono molte versioni di questo piatto tipico, con le varianti più disparate: con funghi, avocado, pollo, gamberi e così via!

La ricetta tradizionale, tuttavia, prevede guanciale (guancia di maiale), uova, parmigiano reggiano, pecorino romano e pepe nero (pepe nero).

Ecco i posti migliori per mangiarlo:

EGGS ROMA- La chef Barbara Agosti ha un menu interamente dedicato alla Carbonara. Tutti i suoi ingredienti e le sue uova sono interamente biologici e di alta qualità.

Giallo, verde, viola e nero sono solo alcune delle sfumature ottenute utilizzando ingredienti diversi tra cui pistilli di zafferano, carciofo croccante, patate viola e tartufi. Puoi anche avere una Carbonara “a modo tuo”, scegliendo il tipo di pasta e il tipo di uova che desideri!

Via Natale del Grande, 52

ROSCIOLI

Ingredienti di alta qualità. Lo Chef serve una Carbonara la cui eccellenza deve ringraziare la qualità dei suoi prodotti: uova biologiche, guanciale e pecorino di piccoli produttori artigianali.

Via dei Giubbonari, 21/22

Luciano – Cucina italiana

Luciano Monosilio è giovane, ma conta già tra i maestri Carbonara. Il punto forte della sua Carbonara è la sua cremosità.-Piazza del Teatro di Pompeo, 18

L’Arcangelo-Arcangelo Dandini è un Super-Chef; una delle cose che fanno risaltare la sua Carbonara è l’assenza di pepe.-Via Giuseppe Gioachino Belli, 59

Pipero-Un perfetto equilibrio schiumoso di uova, pepe e guanciale per una carbonara memorabile. Altamente abile nel renderlo cremoso.-Corso Vittorio Emanuele II, 250

Godetene! E se questo piatto ti ha davvero impressionato, puoi scoprire la ricetta originale sul seguente LINK o ancora meglio, partecipare alla nostra lezione per imparare tutti i suoi segreti e renderlo perfettamente a casa!

Pasta alla Carbonara: Piatto della tradizione romana

Impossibile lasciare Roma senza assaggiare la Pasta alla Carbonara.

Assolutamente vietato mangiare un piatto fatto con pancetta invece di guanciale (carne di guancia di maiale) e Parmigiano invece di Pecorino Romano (o almeno in quantità maggiore rispetto al pecorino).

Assolutamente vietato assaggiare un piatto di carbonara con fili di formaggio fuso o uovo visibile (come le uova sbriciolate) dentro.

Segui la ricetta per la miglior Carbonara:

Ingredienti: rigorosamente di qualità

Pasta di qualità: farina di grano duro, trafilatura al bronzo (timbro in materiale bronzo), essiccazione lenta (essiccazione lenta)

Uova di qualità ruspanti e alimentazione naturale

Guanciale di qualità

Pecorino Romano di qualità (min 70%) – min 24 mesi

Parmigiano Reggiano di qualità (max 30%) – min 24 mesi

Pepe nero di qualità

  1. Prendi una ciotola e mescola un tuorlo e mezzo bianco per ogni persona con un cucchiaio di Parmigiano Reggiano e 3 cucchiai di Pecorino Romano a persona e mescola fino ad ottenere una crema.
  2. Guanciale 2 fette (30 grammi per persona) a strisce ½ cm di altezza, 1 cm di larghezza e mettere in una padella calda senza olio … attendere fino a quando il grasso si scioglie e la carne diventa croccante. Togli la carne e versa il grasso fuso caldo nella ciotola con l’uovo e il formaggio mentre mescoli.
  3. Fai bollire la pasta in abbondante acqua (non salata). Segui le istruzioni per il tempo di cottura, assaggia prima scolare, devi essere rigorosamente al dente.
  4. Trasferire la pasta nella ciotola con le uova e mescolare tutto… se troppo denso aggiungere un po ‘d’acqua di cottura.
  5. Aggiungi pepe nero macinato

Goditi il ​​tuo piatto … se non ti soddisfa a pieno, non perderti una delle nostre lezioni di cucina

Come cucinare gli spaghetti alla carbonara (alla romana)

Se chiedi a un ragazzo romano quali sono i primi tre piatti tradizionali, risponderà: Bucatini all’Amatriciana (o Amatriciana), Tonnarelli cacio e pepe e Spaghetti alla Carbonara.

Origine degli spaghetti alla carbonara

L’origine di questo famoso e delizioso piatto è sconosciuta. Secondo la leggenda, un Carbonaro (commerciante di carbone) che era stanco del suo lavoro ha aperto un ristorante chiamato “Trattoria del Carbonaro”.

Altri sostengono che la ricetta si chiama così perché era un piatto preparato da tipici boscaioli durante le pause di lavoro.

Ogni chef e anche ogni nonna preparano una carbonara diversa: ci sono quelli che usano solo il tuorlo, quelli che usano l’uovo intero, quelli che versano le uova nella padella della pasta, gli altri versano le uova nella ciotola.

Alcuni lo preparano con la pancetta, ma a Roma si usa solo il guanciale (guance di maiale)!

Sicuramente gli Spaghetti alla Carbonara sono uno dei piatti più difficili da preparare, anche se realizzato con pochi ingredienti.

Spaghetti alla carbonara alla romana: la ricetta

ingredienti

500 g. di spaghetti

100 grammi. guanciale)

4 uova (devono essere fresche)

pecorino grattugiato e parmigiano grattugiato

olio extravergine d’oliva

sale

pepe nero (quantità a volontà)

Preparazione

Durante la bollitura dell’acqua per la pasta (raccomando che la quantità di acqua deve essere almeno tre volte il peso dell’impasto). Friggere il guanciale, tagliato a strisce, in una padella fino a quando diventa croccante e di colore “caramello”.

In una ciotola mescolare il formaggio grattugiato e il tuorlo d’uovo sale e pepe.

Una volta che la pasta è al dente, scolarla e  trasferirla dall’acqua bollente alla padella con il guanciale, facendola insaporire sul fuoco per alcuni secondi (mescolando rapidamente).

Aggiungi la pasta direttamente dalla padella nella ciotola, capovolgila rapidamente e continuamente.

Le uova si sciolgono creando una crema. Servire immediatamente

Se l’uovo sembra una frittata sbriciolata, vieni a Roma ad imparare dal vivo i segreti.