PIATTI DELLA TRADIZIONE ROMANA Ciambelline al vino (ciambelle croccanti al vino)

PIATTI DELLA TRADIZIONE ROMANA Ciambelline al vino

Le Ciambelline di nonna: la ricetta romana originale

Le ciambelline al vino sono un biscotto semplice ma gustoso è tipico delle colline romane, dove vengono chiamate ubriachelle (ubriache).

Non contengono lievito e gli ingredienti sono solo di origine vegetale, quindi niente burro, latte e uova.

Nonostante ciò, le ciambelline al vino mantengono una buona freschezza.

INGREDIENTI:

200 millilitri di vino da tavola bianco

200 millilitri di olio extra vergine di oliva (EVO)

200 grammi di zucchero

1 seme di anice, tritato

1 farina

1 cucchiaino di sale

200 grammi di canna da zucchero

Preparazione

Setacciare la farina e versare il vino e resto degli ingredienti nell’impasto fino a ottenere una consistenza morbida di una pasta. (Probabilmente servirà più farina di quanto indicato negli ingredienti). A questo punto fai una palla, mettila in una ciotola e lasciala riposare per almeno due ore in frigorifero, coperta da un involucro di plastica.

Quando sono passate le due ore, tagliare a pezzetti di pasta e farlo rotolare, come quando si fanno gli gnocchi.

Unite le estremità, bagnandole leggermente in modo che aderiscano. Dai loro una forma rotonda con un buco nel mezzo.

Metti lo zucchero in un piatto dove passerai le ciambelline, facendo aderire bene lo zucchero solo da un lato. Cuocere in forno a 180 ° C per circa 20 minuti.

Servire quelli a fine pasto insieme a vino dolce, vin santo o grappa.