Pasta alla Gricia: una delle ricette romane più amate

Conosci la ricetta che stiamo per preparare?

Indovina questo meraviglioso piatto, una ricetta super tipica romana, una delle più amate ricette di pasta della Capitale, che solo a sentirne il nome si allarga il cuore…

Solo tre ingredienti? Impossibile! Potrebbe esclamare qualcuno.

Fidatevi, è la pura verità….

Esatto, stiamo parlando della Gricia. Una ricetta di pasta fra le delle più gustose, vibranti e semplici al mondo.

Quello che ti serve per prepararla sono solo 3 ingredienti, ma di ottima qualità:

  • Pasta
  • Pecorino romano
  • Guanciale

Il Guanciale è fondamentale, la pancetta non è la stessa cosa….per l’originale pasta alla gricia non si può sbagliare.

Questo è il mantra che devi far tuo per guadagnarti il rispetto di qualsiasi  buongustaio romano.

Il segreto della riuscita del piatto sta nel taglio e nella cottura del guanciale.

Procedi così:

In primo luogo, taglia il guanciale a listarelle da un 1cm di larghezza e 0.5 cm di spessore.

Per quattro persone ti serviranno almeno 250 gr di guanciale pepato.

In una padella molto calda lascia sciogliere il grasso del guanciale finché non diventa come olio. Cuoci, in pratica, fino a quando la carne si abbrustolisce. Deve diventare croccante e di un bel color cammello.

A questo punto, togli il guanciale dalla padella e tienilo da parte. Nella padella con il fondo di olio salterai la pasta dopo averla cotta al dente. Per quattro persone utilizza almeno 350 gr.

Cuoci in abbondante acqua, con un cucchiaino di sale grosso. Cuocila per 2 minuti in meno rispetto al tempo di cottura indicato sulla confezione. Gli ultimi due minuti saranno saltati nella padella con il sugo.

Infine, togli la padella dal fuoco, aggiungi un mestolo di acqua di cottura ed il pecorino romano e mischia bene fino ad ottenere una crema. Per quattro persone ti occorreranno almeno 60 grammi di pecorino.

Prima di servire la pasta alla gricia

Aggiungi il guanciale che hai messo da parte e guarnisci con altro pecorino grattugiato.

Questa ricetta è anche la base di altre due ricette altrettanto gustose: la carbonara e l’amatriciana.

In questo si sprigiona il magico potere della cucina romana: aggiungi l’uovo ed hai la carbonara, aggiungi il pomodoro ed avrai l’amatriciana.

Ma la Gricia è splendida anche nella sua semplicità, garantito!

Accompagna il tuo piatto con un bel bicchiere di vino bianco come Frascati Superiore, Est Est Est, Orvieto or Fiano.

Buon appetito!