what to do and where to eat near San Pietro

Cosa fare e dove mangiare a Roma: San Pietro

San Pietro: un pò di storia

La Basilica Papale di San Pietro in Vaticano, o semplicemente la Basilica di San Pietro, è una chiesa rinascimentale italiana nella Città del Vaticano, l’enclave papale nella città di Roma.

Progettata principalmente da Donato Bramante, Michelangelo, Carlo Maderno e Gian Lorenzo Bernini, San Pietro è l’opera più famosa dell’architettura rinascimentale e una delle chiese più grandi del mondo. [3] Mentre non è né la chiesa madre della Chiesa cattolica né la cattedrale della diocesi di Roma, San Pietro è considerato uno dei santuari cattolici più santi. È stato descritto “la più grande di tutte le chiese della cristianità”.

Secondo la tradizione cattolica, la Basilica è il luogo di sepoltura di San Pietro, uno degli Apostoli di Cristo e anche il primo Papa; presumibilmente, la tomba di San Pietro si trova direttamente sotto l’altare maggiore della Basilica. Per questo motivo, molti Papi sono stati sepolti a San Pietro sin dal periodo paleocristiano. C’è stata una chiesa in questo sito fin dai tempi dell’imperatore romano Costantino il Grande. La costruzione dell’attuale basilica, in sostituzione dell’antica Basilica di San Pietro del IV secolo d.C., iniziò il 18 aprile 1506 e fu completata il 18 novembre 1626.

San Pietro è famoso come luogo di pellegrinaggio e per le sue funzioni liturgiche. Il Papa presiede un certo numero di liturgie durante tutto l’anno, attirando un pubblico di 15.000 a oltre 80.000 persone, sia all’interno della Basilica che nell’adiacente Piazza San Pietro. San Pietro ha molte associazioni storiche, con la Chiesa paleocristiana, il Papato, la Riforma protestante e la Controriforma cattolica e numerosi artisti, in particolare Michelangelo. Come opera di architettura, è considerato il più grande edificio della sua epoca. San Pietro è una delle quattro chiese di Roma che detengono il grado di Basilica Maggiore. Contrariamente al malinteso popolare, non è una cattedrale perché non è la sede di un vescovo; la cattedra del papa come vescovo di Roma si trova nella basilica di San Giovanni in Laterano.

La Basilica di San Pietro non è né la sede ufficiale del Papa, né il primo in classifica tra le Basiliche maggiori di Roma. Questo onore è detenuto dalla cattedrale del Papa, l’Arcibasilica di San Giovanni in Laterano, che è la chiesa madre di tutte le chiese in comunione con la Chiesa cattolica. Tuttavia, San Pietro è certamente la chiesa principale del Papa in termini di utilizzo perché la maggior parte delle liturgie e cerimonie papali si svolgono lì a causa delle sue dimensioni, della vicinanza alla residenza papale e della posizione all’interno della Città del Vaticano. La “Cattedra di San Pietro”, o cattedra, un’antica sedia che si presume fosse stata usata dallo stesso San Pietro, ma che era un dono di Carlo il Calvo e usata da molti papi, simboleggia la linea continua di successione apostolica di San Pietro al papa regnante. Occupa una posizione elevata nell’abside della Basilica, sostenuta simbolicamente dai Medici della Chiesa e illuminata simbolicamente dallo Spirito Santo.

Quando andiamo

A San Pietro, puoi visitare la piazza che è sempre aperta e la basilica, ma puoi entrare solo dalle 7:00 alle 19:00. Ricorda che questo è un sito religioso, quindi vestiti in conformità con le regole del luogo.

Cosa e dove mangiare: i migliori ristoranti vicino a San Pietro

Questa volta voglio iniziar con una gelateria, perché qui, proprio di fronte all’ingresso dei Musei Vaticani, c’è una delle gelaterie più famose di tutta la città, il Ponte Vecchio della Gelateria (Viale Dei Bastioni di Michelangelo 5), dovresti provare il loro pistacchio!

In Via Dei Gracchi, troverai la Gelateria Dei Gracchi una delle gelaterie artigianali più incredibili della città.

Per pranzo e cena, ho altri posti fantastici da suggerire: il primo è il Ristorante Arlù (Borgo Pio 135), un posto incantevole famoso per la pasta all’uovo e i loro dessert; la Trattoria Gallo Brillo (Viale Delle Milizie 116), dove si possono provare incredibili ricette romane e un aperitivo delizioso e suggestivo; il Ristorante I San Pietrini (Via Delle Fornaci 89), famoso per la sua cucina mediterranea; l’Osteria dell’Angelo (Via Bettolo 24), l’Osteria il Sorpasso (Via Properzio 31), e l’ultimo ma non meno importante, Il Ragno D’Oro (Via Silla 26).

Come raggiungerlo

Arrivare a San Pietro è molto semplice, perché ci sono molti autobus che arrivano fino a qui (come 40, 64 e 492), ma il modo più semplice e veloce è la metropolitana, puoi prendere la linea rossa (la linea A) e arrivare a Ottaviano; se sei vicino alla linea blu (la linea B) puoi arrivare a Termini e lì cambiare.

Contattaci

Qualche richiesta su questo articolo? Scrivi ad Antonia all’indirizzo love@ gourmetaly.com. Antonia è una foodie locale, ha studiato lingue straniere e parla inglese e tedesco. Incontra Antonia e unisciti a uno dei nostri eventi.